• via De’ Gombruti, 18 40123 Bologna
  • info@mondodonna-onlus.it
  • (+39) 051 230159

cartolina per news sito CARISBO

 

Sappiamo che oggi vivere una relazione violenta è ancora più difficile.

Ma non sei sola. Il centro antiviolenza CHIAMA ChiAMA ti offre gratuitamente

consulenza legale e sostegno psicologico, anche a distanza.

 

SIAMO VICINE A TE, CON OGNI MEZZO:

Chiama o manda un messaggio, ti spiegheremo come comunicare in sicurezza.

Non aspettare: uscire dalla violenza è possibile,

insieme possiamo trovare la strada.

Tel. / WhatsApp: 337 1201876 (tutti i giorni, dalle 8:00 alle 22:00)

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Skype: CHIAMA chiAMA

Facebook: CHIAMA chiAMA

 

>> Parte la campagna "NO-SWEET HOME: un luogo sicuro per donne vittime di violenza"

     con il contributo di Fondazione Carisbo nell'ambito del "Fondo Speciale per potenziare l’assistenza domiciliare urgente per anziani e persone fragili a seguito della Emergenza Coronavirus"

L’isolamento domiciliare, la prolungata condivisione degli spazi e la convivenza forzata con il partner o coniuge maltrattante comportano, ancora di più oggi, una maggiore esposizione alla violenza domestica e il suo possibile aggravamento, determinando un pericolo imminente per l’incolumità fisica e psicologica delle donne e dei loro figli e figlie.

Nonostante l’attuale emergenza sanitaria in corso, il Centro Antiviolenza Chiama ChiAma dell’Associazione MondoDonna Onlus continua ad assicurare il prezioso e fondamentale supporto di ascolto e di assistenza psicologica alle donne vittime di violenza e grazie alla Fondazione Carisbo può garantire fino a giungo 2020 una maggiore reperibilità all’accoglienza telefonica (dal lunedì alla domenica dalle 8 alle 22), un servizio di counselling psicologico telefonico, che può fornire un momento di sollievo e di “vicinanza” empatica, anche a distanza, e una campagna di comunicazione mirata, che ci permette di diffondere informazioni e al contempo di intercettare i bisogni delle donne nei pochi momenti a loro disposizione in cui non sono accompagnate dall’autore della violenza (al supermercato e in farmacia).